Giovedì 09 Dicembre 2010

Lamezia Terme, resta in carcere l'investitore dei sette ciclisti

Lamezia Terme (Cz), 9 dic. (Apcom) - Il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Lamezia Terme, Domenico Galletta, non ha concesso gli arresti domiciliari a Chatif El Ketani, il marocchino di ventuno anni che ha ucciso sette ciclisti investendoli con la propria Mercedes, risultando poi positivo ai test sull'uso di cannabis. Il giovane dovrà, quindi, rimanere in carcere con l'accusa di omicidio colposo plurimo con previsione dell'evento. Questa mattina si è svolto l'interrogatorio di garanzia del marocchino, che ha sostenuto di non avere assunto droghe la mattina di domenica scorsa, quando piombò con l'auto del fratello sul gruppo di dieci cicloamatori. El Ketani ha ammesso di avere fumato uno spinello due giorni prima, ma di non essere un consumatore abituale di stupefacente. Il ragazzo ha spiegato di avere perso il controllo dell'auto a causa di un altro mezzo che gli avrebbe tagliato la strada, in un frangente in cui il fondo stradale era reso viscido dalla pioggia.

Fmc/Cro

© riproduzione riservata