Lunedì 13 Dicembre 2010

Governo/ Bersani: Berlusconi nega crisi per suo ego smisurato

Roma, 13 dic. (Apcom) - Silvio Berlusconi dovrebbe prendere atto di non poter continuare a governare con numeri risicati ma io suo "ego smisurato" glielo impedisce. Lo dice Pier Luigi Bersani conversando con i cronisti a Montecitorio aggiungendo che nell'intervento del premier "non c'è niente di nuovo. Quel che colpisce ancora una volta è che in tutto quel discorso non c'è un barlume di consapevolezza dei problemi del paese, non c'è un cenno minimo ai problemi dell'Italia. Credo che continui a pesare di più la compravendita che la sua retorica". Secondo il segretario del Pd però questo governo avrà comunque vita breve anche se Berlusconi dovesse ottenere la fiducia in entrambe le camere: "Non può pensare di governare rubacchiando un voto, rimane sempre più evidente che l'interesse del paese sarebbe certificare la crisi e avere un governo di stabilità e di transizione" perciò "è la pura irresponsabilità e all'attaccamento ad un ego smisurato a convincere Berlusconi a non prenderne atto".

Gal

© riproduzione riservata