Martedì 08 Febbraio 2011

Messina, violenza sessuale su minore 14 anni: arrestato 35enne

Roma, 8 feb. (TMNews) - Violenza sessuale su una minore di 14 anni: un uomo di 35 anni è stato arrestato nel messinese. La vittima viveva all'epoca in casa della zia, in condizioni di indigenza, senza acqua né luce. L'uomo, fidanzato della sorella maggiore, la quale è affetta da problemi psichici, secondo la ricostruzione degli agenti in più occasioni, dall'estate del 2009, ha costretto la ragazzina a subire atti e rapporti sessuali. Ieri gli agenti della sezione di polizia giudiziaria della procura della Repubblica di Messina hanno arrestato il 35enne, italiano, celibe, manovale, incensurato, con l'accusa di violenza sessuale continuata ai danni di una minorenne. E' stata la stessa ragazzina a confidarsi ad alcune amiche e all'attuale madre affidataria, che hanno segnalato gli abusi alla polizia. All'epoca dei fatti, estate 2009, la vittima viveva in casa di una zia: alla madre naturale era stato tolto l'affidamento dei figli. Ma la ragazzina viveva in condizioni igienico sanitarie precarie, senz'acqua né luce, e cibo scarso. Non frequentava la scuola ed era sola. La ragazza ha raccontato di avere conosciuto il 35enne perché legato sentimentalmente alla sorella maggiore, affetta da deficit psichico e l'uomo - ha spiegato agli agenti - l'ha iniziata e costretta a pratiche sessuali contro la sua volontà. La sorella, pur essendo a conoscenza dell'accaduto, non percepiva l'importanza di quanto stava accadendo. Secondo gli investigatori l'uomo è riuscito ad abusare della giovane vittima per almeno due mesi. Poi, alla madre affidataria e alle nuove amiche, la ragazzina è riuscita a raccontare che cosa le era successo. Al termine delle indagini l'uomo è stato arrestato nella sua casa in un comune del messinese ed ora è nel carcere Gazzi.

Red/Gtu

© riproduzione riservata