Martedì 08 Febbraio 2011

Crisi/ Bankitalia: Non è superata, focolai tensione ancora attivi

Roma, 8 feb. (TMNews) - La crisi globale che ha colpito anche la Ue "non è ancora superata. Ci sono focolai di tensione ancora attivi nei sistemi bancari e nelle finanze pubbliche di vari paesi e permangono condizioni di incertezza e di volatilità sui mercati finanziari". A lanciare l'allarme è il direttore generale della Banca d'Italia, Fabrizio Saccomanni nel corso del suo intervento al ministero delle Finanze tedesco durante un convegno sul tema: "L'Unione Europea di fronte alla crisi globale: le implicazioni per le banche, la finanza e la politica economica". "L'attività economica è in ripresa nel 2011 - ha sottolineato Saccomanni - ma è comunque prevista decelerare nel 2012, anche in Germania e negli Stati Uniti. Non vi può essere alcun dubbio che ricade sui singoli paesi la responsabilità primaria di mettere ordine nelle proprie finanze pubbliche e nei propri sistemi bancari". "L'Italia - ha aggiunto Saccomanni - è pienamente consapevole di questa necessità e farà la sua parte come ha sempre fatto anche in passato". Ma "è altrettanto ovvio che paesi che hanno in comune la moneta hanno l'obbligo morale di cooperare per facilitare la correzione degli squilibri e per impedire che il contagio si trasmetta in tutta l'area, destabilizzando la stessa moneta unica".

Sto

© riproduzione riservata