Martedì 08 Febbraio 2011

Calcio/ Thiago Motta: Volevo la maglia azzurra più del Brasile

Roma, 8 feb. (TMNews) - Il ct Cesare Prandelli lo lancia subuito titolare e Thiago Motta si augura di giocare "una grande partita" domani contro la Germania nell'amichevole di Dortmund. Prandelli ha infatti annunciato oggi da Coverciano l'11 di partenza e a centrocampo ci sarà il brasiliano di passaporto italiano dell'Inter. "Sarà una serata speciale e l'emozione non sarà paragonabile a nessuna di quelle vissute fino ad oggi", ha detto Motta. "Mi sento un privilegiato, questa è un'occasione che cercherò di sfruttare al meglio. La maglia della nazionale era quella dei miei sogni: sono nato in Brasile, ma mi sento per il resto assolutamente italiano, contentissimo di essere qui. La mia famiglia viene dall'Italia. Conosco l'inno, ma non lo canterò solo perchè non conosco la melodia. Non so cosa pensano in Brasile di questa mia scelta, non credo che mi considerino un traditore, sicuramente non lo penso io. Per me aver scelto l'Italia è stato semplice, era quello che volevo". E per fare contento anche papà: "E contentissimo per questa mia scelta, anche lui voleva vedermi giocare in questa nazionale". Il desiderio di vestire la maglia azzurra arriva da lontano. "Ho visto il Mondiale del 2006 a casa, con degli amici in Spagna, però sognavo già di giocare con l'Italia e quindi tifavo per gli azzurri", ha detto Motta. "Se sono arrivato in nazionale, devo ringraziare anche il Genoa, il presidente Enrico Preziosi e l'allenatore Gian Piero Gasperini, che hanno creduto in me in un momento difficilissimo,l quando, dopo l'infortunio al ginocchio, non avevo una squadra in cui giocare".

CAW

© riproduzione riservata