Mercoledì 16 Febbraio 2011

Afghanistan/ Soldatessa Gb al fronte incinta al settimo mese

Roma, 16 feb. (TMNews) - Una soldatessa britannica è stata impegnata sul fronte afgano mentre era al settimo mese di gravidanza. Lo ha rivelato il Mail on line, che pubblica anche una foto della 21enne neo mamma che bacia il suo piccolo "eroe" chiamato Josh. Lei, di tutto ciò, non si era "accorta". Soldato Kayla Donnelly era convinta di avere messo su qualche chilo di troppo a causa dello stress dovuto al suo ingaggio nel paese centro-asiatico. Non sapeva invece che era incinta mentre combatteva nella irrequieta provincia di Helmand da marzo a settembre dell'anno scorso. Si è accorta di aspettare un figlio solo in vacanza a Tenerife, dove ha avuto le prime contrazioni. La donna ha partorito due settimane dopo avere lasciato l'Afghanistan. Il papà, sarebbe un altro soldato britannico, Aaron McMillan, che si trovava in Afghanistan durante lo stesso periodo di Kayla e che ora è tornato a Manchester. Secondo il regolamento dell'esercito britannico, le donne incinte non possono essere inviate al fronte e devono tornare a casa subito se si accorgono di aspettare un figlio. Secondo le statistiche, tra l'aprile e l'ottobre del 2009, dieci donne incinte sono state rimpatriate dall'Afghanistan.

Cuc

© riproduzione riservata