Venerdì 18 Febbraio 2011

Champions/ Abete: Milan e Roma ko dolorosi, speriamo nell'Inter

Roma, 18 feb. (TMNews) - I club italiani devono "cercare di raccogliere tutte le risorse disponibili per andare avanti il più possibile" in Champions League, ma, secondo il presidente della federcalcio Giancarlio Abete, "manca alle nostre squadre forse una continuità di risultati". A margine degli stati generali dello sport di Firenze, a Palazzo Vecchio, Abete ha commentato così le sconfitte interne incassate dal Milan (1-0 contro il Tottenham) e dalla Roma (3-2 contro lo Shakhtar Donetsk) nelle gare di andata degli ottavi di finale di Champions giocate nei giorni scorsi, e in vista dell'impegno che attente l'Inter la prossima settimana contro il Bayern Monaco a San Siro. "Veniamo da due sconfitte in casa, dolorose: adesso attendiamo l'Inter e speriamo che si inverta questa tendenza", ha detto Abete. "Con il Milan e con l'Inter, nelle ultime quattro edizioni, abbiamo vinto due Champions e due finali del Mondiale. Probabilmente non abbiamo quel livello di presenza diffusa in termini di continuità dei risultati che consente di portare nelle fasi finali più squadre, e ci affidiamo agli exploit delle singole, nella singola stagione, non riuscendo più ad avere continuità di risultati diffusa. La nostra media dei risultati risulta più bassa di paesi come Spagna, Inghilterra e Germania, che sono i nostri principali competitor".

CAW

© riproduzione riservata