Venerdì 18 Febbraio 2011

Dopo caso Ruby Pdl vuole ripristinare l'immunità per parlamentari

Roma, 18 feb. (TMNews) - Ripristinare l'immunità parlamentare ridare equilibrio al sistema e ai poteri dello Stato. E' questa la proposta del Pdl, alla luce anche del caso Ruby, comunicata da Gaetano Quagliariello, vice capogruppo del partito al Senato, in un intervento sul Tempo. "Liquidare come 'spirito di autoconservazione della casta' i ripetuti voti con cui in diverse circostanze il Parlamento ha preservato lo spazio della politica e la sovranità popolare da incursioni giudiziarie, significherebbe non aver compreso la reale posta in gioco", ha sostenuto il senatore Pdl. "Significherebbe non capire che l'allentamento delle garanzie in tema di giustizia penale, la scissione completa fra giustizia e sovranità popolare e il venir meno del fattore di equilibrio che i Costituenti avevano individuato nell'immunità parlamentare, configurano di fatto l'esistenza di un corpo separato e autoreferenziale, irresponsabile rispetto al proprio operato e rispetto agli altri poteri dello Stato, al netto dell'onesto e discreto lavoro di tanti magistrati". Secondo Quagliariello "questa grande anomalia italiana ha reso oggi possibile l'attacco alle istituzioni democratiche - ha spiegato - E' dunque necessario cogliere fin da ora l'opportunità offerta dal rafforzamento della maggioranza conseguito in queste ore, mettendo mano senza indugi a una riforma dello Stato che garantisca equilibrio al sistema, a cominciare dal ripristino dell'art. 68".

Pol/Mdr/Dmo-San

© riproduzione riservata