Sabato 19 Febbraio 2011

Calcio/Mazzarri:Squalifica Lavezzi?Napoli indignato e penalizzato

Roma, 19 feb. (TMNews) - Con la vittoriosa trasferta di Roma ormai alle spalle, il Napoli di Walter Mazzarri, dall'alto del suo secondo posto in classifica, si appresta ad affrontare il Catania nel posticipo domenicale valido per la 26.ma giornata di campionato. Fra gli azzurri mancherà Ezequiel Lavezzi, squalificato per 3 giornate dopo lo sputo al difensore della Roma Aleandro Rosi, d a Mazzarri questa assenza forzata non va giù: "Sono deluso, indignato dalla sentenza e sono pienamente d'accordo con la linea espressa dalla società, che spiega benissimo il vizio di procedura. Non capisco come si sia arrivati a questa decisione. Ma io vado oltre e la domanda me la pongo io adesso: si può punire allo stesso modo uno che ha provocato e chi è stato provocato? Un'offesa può essere equiparata ad una eventuale reazione?. Ci sentiamo penalizzati da questa sentenza". Per Mazzarri si pone anche il problema di trovare un sostituto al Pocho: "C'è Sosa che sta molto bene. Devo vedere quanto ha inciso la partita di giovedì su Mascara. Ha speso molto e dovrò valutare. Comunque sia Sosa che Mascara sono due armi importanti e saranno utili e preziosi. Poi vedremo cosa possiamo fare. Sto pensando a varie soluzioni in ogni parte del campo". L'allenatore toscano si sofferma anche sui rivali. "Il Catania è carico, fresco, ha preparato tutta la settimana l'incontro ed ha pochissimo da perdere. Mentre noi veniamo dal match di Europa League". Importante per Mazzarri sarà anche il dodicesimo uomo: "Voglio fare un appello ai nostri tifosi affinchè ci sostengano alla grande. Chiedo alla nostra gente di non fischiare mai un giocatore. Non mi piace che venga attaccato qualcuno che dà l'anima. Questi ragazzi vanno amati perché si impegnano al massimo. Il nostro pubblico è intelligente ed innamorato, perciò chiedo a loro il massimo sostegno che è fondamentale per noi. Domani il San Paolo deve essere cosciente che ci aspetta una partita importantissima e dovrà spingerci fino al novantacinquesimo".

CAW

© riproduzione riservata