Mercoledì 23 Febbraio 2011

Libia, Ue e crisi: Napolitano a Berlino vedrà Merkel e Wulff

Berlino, 23 feb. (TMNews) - Arriva questa sera a Berlino il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano per una visita ufficiale in Germania con colloqui e incontri con la cancelliera tedesca Angela Merkel e con il presidente Christian Wulff. Inizialmente era stata prevista anche una tappa a Monaco, nella giornata di venerdì, che è stata però annullata all'ultimo momento. Il ministro presidente della Baviera Horst Seehofer incontrerà infatti Napolitano non più a Monaco, ma direttamente a Berlino dove impegni istituzionali lo vogliono presente per il 25 febbraio in Parlamento dove è in discussione una legge. A questo punto da parte del Quirinale è stata valutata l'opportunità di annullare la restante parte della visita a Monaco, dove era previsto un incontro di Napolitano con la collettività italiana, anche in considerazione del delicato periodo politico che l'Italia sta attraversando e del complicato quadro internazionale con il rischio di una emergenza immigrazione dalla Libia. Proprio ieri il Capo dello Stato ha chiesto modifiche al ddl Milleproroghe, di cui ha criticato l'eterogeneità delle norme e di conseguenza l'incoerenza con la Costituzione. Il decreto scade il 27 febbraio e il governo si è affrettato a correre ai ripari. E sempre Napolitano, davanti a un eventuale ritorno del Milleproroghe al testo originario, avrà l'ultima parola. C'è poi la situazione della Libia, al centro ieri di un incontro al Colle con Silvio Berlusconi, che sarà in agenda nei colloqui tra Napolitano e i vertici dello Stato tedesco. Se l'Europa ritiene le conseguenze delle rivolte in Nord Africa un problema comune, è anche vero che per la Germania Roma dovrebbe gestire da sola la questione migranti. E ancora: non mancheranno nell'agenda i temi della crisi economica e della difesa del ruolo dell'euro da speculazioni e nuovi scetticismi. (Segue)

Vep

© riproduzione riservata