Venerdì 04 Marzo 2011

Calcio/ L'anticipo del venerdì è Lecce-Roma

Roma, 4 mar. (TMNews) - E' Lecce-Roma l'anticipo di questa sera, il match che apre la ventottesima giornata del campionato di Serie A. Con la volontà di inseguire la vittoria, "ma consapevoli delle insidie", Vincenzo Montella si affiderà quelle che al momento sono "le certezze" della sua Roma e promette che continuerà a fare le sue valutazioni "senza condizionamenti". Dopo la vittoria per 1-0 a Bologna nel recupero e il 2-2 interno di domenica contro il Parma, Montella si prepara alla sua terza panchina in Serie A e ad un trittico determinante di partite: dopo il Lecce, infatti, l'8 marzo la Roma affronterà lo Shakhtar Donetsk in Ucraina per il ritorno degli ottavi di Champions League (all'andata giallorossi ko 3-2 all'Olimpico) e poi il derby con la Lazio di domenica 13. E con la Roma sesta in classifica a -5 dal quarto posto dei 'cugini', la stracittadina si annuncia già determinante in chiave Champions. "Ma è meglio pensare ad un impegno alla volta, anche se siamo consapevole che a Donetsk ci giochiamo tutto", ha ammesso Montella. "In campo domani va la migliore squadra possibile, perché la partita di Lecce è altrettanto importante". SI troverà di fronte un Lecce con "maggiore consapevolezza delle sua potenzialità" rispetto alla sconfitta per 2-0 subita all'Olimpico nel girone d'andata. "Noi non abbiamo mai sottovalutato nessuno, però, ora abbiamo maggiore consapevolezza di quelle che sono le nostre potenzialità, prima stavamo ancora imparando", ha spiegato il tecnico dei pugliesi Gigi De Canio. "Ogni gara ha una sua storia, come valori la Roma è una delle squadre più forti del nostro campionato. Una grande squadra è tale perché è composta da un gruppo di grandi calciatori". I capitolini dovranno fare a meno di Francesco Totti: "E' l'assenza di un grandissimo campione, che la priva di uno dei suoi fuoriclasse, però, hanno altri calciatori in grado di sostituirlo e creare, comunque, dei problemi al Lecce".

caw

© riproduzione riservata