Domenica 13 Marzo 2011

M.O./ Israele annuncia nuovi insediamenti dopo strage di coloni

Roma, 13 mar. (TMNews) - Il governo israeliano ha deciso in nottata di andare avanti con la costruzione di centinaia di nuove unità abitative nelle colonie in Cisgiordania. La mossa, un ulteriore colpo ai negoziati di pace, è stata decisa in nottata come rappresaglia alla strage di una famiglia di coloni ultraortodossi di Itamar, non lontano da Nablus nel nord del territorio palestinese. In particolare, scrive il quotidiano Haaretz, il comitato interministeriale che si occupa del piano insediamenti ha stabilito che saranno edificate 500 nuove abitazioni negli insediamenti di Gush Etzion, Ma'ale Adumim, Ariel e Kiryat Sefer. Alla riunione di governo hanno preso parte anche il premier Benjamin Netanyahu e il ministro della Difesa Ehud Barak. Nella notte fra venerdì e sabato, una famiglia di coloni è stata sterminata nell'insediamento di Itamar. Oltre ai genitori, il 36enne Ehud Vogel e la moglie Ruth (35 anni), una bimba di tre mesi (Hadass) e due ragazzini di 3 e 11 anni (Elad e Yoav) sono stati trovati morti nei propri letti, straziati dalle pugnalate. A dare l'allarme sono stati gli altri tre figli, una ragazzina di 10 anni e due fratelli più piccoli, che sono riusciti a scappare correndo a chiamare i vicini. (segue)

Spr

© riproduzione riservata