Domenica 13 Marzo 2011

Giustizia/ Berlusconi: non faremo forzature, sono sereno

Roma, 13 mar. (TMNews) - Silvio Berlusconi assicura che sulla riforma della giustizia non ci saranno "forzature". "Non faremo forzature, ci sarà l'impegno ad adeguare il nostro Paese a quanto avviene negli Stati Uniti, in Francia e in Gran Bretagna", ha dichiarato il presidente del Consiglio, intervenuto tlefonicamente ad una convention del Pdl a Torino. Berlusconi si è detto sereno "perchè fin dal primo momento che decidemmo di scendere in campo nel 1994, prima che cominciasse la persecuzione giudiziaria nei miei confronti, eravamo convinti che la riforma dell giustizia fosse una componente fondamentale di quella rivoluzione liberale che avevamo in mente". "Può apparire paradossale - ha proseguito - che la stagione delle grandi riforme prenda corpo proprio nel momento in cui una parte della maggioranza ha voltato le spalle ai suoi elettori, ma ora pero' il centrodestra è più coeso e determinato a rispettare il contratto con gli elettori" Belrusconi ha poi ribadito che il centrodestra "si è liberato di una minoranza statalista, laicista, giustizialista, che aveva come primo obiettivo quello di bloccare la nostra azione riformatrice"

Prs

© riproduzione riservata