Lunedì 14 Marzo 2011

Calcio/ Accuse doping, Barcellona risponde: Assoluta indignazione

Roma, 14 mar. (TMNews) - Attraverso un comunicato ufficiale, il Barcellona esprime la sua "assoluta indignazione" e chiede, anzi, "esige una rettifica immediata alle gravi insinuazioni diffuse ieri sera dalla radio Cadena Cope", ovvero le accuse di doping rivolte al club azulgrana e al Valencia. Citando "fonti del Real Madrid", nel corso della trasmissione 'El partido de las 12', il direttore Juan Antonio Alcalà aveva spiegato che la dirigenza merengue avrebbe pronta una richiesta alla federacalcio attraverso la quale si chiederanno controlli "più seri". E indicando, sempre secondo Cadena Cope (radio di proprietà della conferenza episcopale), Valencia e Barcellona come squadre sospette. Valencia quindi avvicinato al dottor Eufemiano Fuentes, implicato nella nota operazione antidoping Puerto, e Barcellona accusato di "lavorare con dottori di dubbia reputazione". Il Barcellona ha ricordato anche che per vicende analoghe il quitidiano francese Le Monde fu condannato. Secondo quanto scrive oggi il quotidiano sportivo catalano Mundo Deportivo, le esternazioni di Cadena Cope fanno seguito alle affermazioni del quotidiano Marca, che aveva definito "risibili" i test antidoping effettuati nella Liga, e farebbero parte di una trama articolata dal Real allo scopo di destabilizzare il Barcellona. A 10 giornate dalla fine del campionato gli azulgrana guidano la classifica con 5 punti di vantaggio sul Real e 21 sul Valencia.

CAW

© riproduzione riservata