Mercoledì 16 Marzo 2011

Sanità/ Fazio: Sui fondi il governo non è contro il Sud

Roma, 16 mar. (TMNews) - "Più che ridicolo, definirei offensivo che si possa anche solo insinuare" l'accusa che in tema di riparto di fondi sanitari il governo remi contro il Sud Italia: "Sarebbe da irresponsabili, tant'è che io mi dichiaro anche favorevole alla deprivazione (l'indice di squilibrio socio-economico tra Nord e Sud, ndr) e sono teoricamente favorevole anche a un aiutino alle regioni del sud, come il vecchio 'fondino' compensativo". Lo dice dalle pagine del Sole24Ore di oggi il ministro della Salute Ferruccio Fazio. Fazio spiega che per ripartire i 106 miliardi per la salute "ci sarebbe un parametro ideale su cui nessuno protrebbe obiettare: la prevalenza delle patologie, eventualmente corrette per l'età della popolazione. Tra due-tre anni potremmo avere i dati per arrivare a un criterio definitivo per il riparto". Ora si userebbe solo il criterio dell'età, molto criticato dalle regioni del Sud, che per il ministro di per sé "è un criterio imperfetto, ma è epidemiologicamente sicuro e valido". Quanto alla deprivazione, per Fazio "va studiata in maniera molto approfondita, purificandola ad esempio dagli effetti degli stili di vita" e considerando "dati scietifici e oggettivi. Quelli in nostro possesso oggi - conclude il ministro - rendono quel criterio totalmente inaffidabile, inapplicabile e inaccettabile".

FRed/Cro

© riproduzione riservata