Venerdì 01 Aprile 2011

Costa Avorio/ Diplomatici occidentali: Fine di Gbagbo è vicina

Roma, 1 apr. (TMNews) - Il Presidente ivoriano Laurent Gbagbo potrebbe cadere "nel giro di poche ore" dopo la defezione del suo capo di Stato maggiore. "Anche se si intensifica la lotta - ha detto un diplomatico occidentale al Times - i sostenitori di Gbagbo stanno valutando le tre d: sconfitta (defeat), diserzione (desertion) e defezione (defection). Potrebbe finire tutto nel giro di poche ore". Ieri, il capo di Stato maggiore Philippe Mangou ha abbandonato il regime di Laurent Gbagbo, rifugiandosi nell'ambasciata sudafricana in Costa d'Avorio con la moglie e i cinque figli. Le autorità sudafricane hanno fatto sapere di averlo accolto per "ragioni umanitarie". La defezione di Mangou ha incoraggiato altri a lasciare le file del Presidente uscente; stando a quanto scrive oggi il Times almeno altri due ufficiali di alto grado avrebbero lasciato le forze armate. "Appena ho sentito di Mangou, sono andato a casa e ho indossato abiti civili", ha detto un soldato al quotidiano britannico. Le forze del Presidente Alassane Ouattara, che controllano il nord del Paese, hanno lanciato nei giorni scorsi un'offensiva nel sud, cuore del regime di Gbagbo. Preso il controllo della capitale Yamoussoukro, le forze di Ouattara si sono dirette ad Abidjan, dove stanotte ci sono stati scontri con armi pesanti.

Sim

© riproduzione riservata