Venerdì 01 Aprile 2011

Governo/ Casini: ora la svolta, si può votare a giugno

Roma, 1 apr. (TMNews) - Dopo la bagarre in Aula alla Camera sulla giustizia e il richiamo di Napolitano serve una svolta, è possibile votare a giugno, "i tempi tecnici ci sono". Lo ha detto il leader Udc, Pier Ferdinando Casini, al Corriere della Sera. "Non ha senso andare avanti così, con il capo del Governo preoccupato solo dei suoi processi: il Parlamento è paralizzato, ratifichiamo solo trattati, su come verrà gestita la nuova ondata migratoria non siamo riusciti a sapere nulla", premette. Napolitano preoccupato? "E chi non lo è? Siamo tutti preoccupati, il Presidente Napolitano ha richiamato tutti alle proprie responsabilità". Insomma una situazione difficile, specie sulla giustizia, con Berlusconi "che aveva detto a tutti, compreso il Capo dello Stato, che si sarebbe difeso nei processi e avrebbe affrontato la riforma costituzionale, poi non passano dieci minuti e tornano alla carica con le norme ad personam. C'è un disagio fortissimo di tutti su questo", anche "nel Pdl". Si potrebbe votare a giugno? "I tempi tecnici ci sono".

Mdr

© riproduzione riservata