Venerdì 01 Aprile 2011

Pacco bomba/ Intervento riuscito, salvata mano a Albamonte

Firenze, 1 apr. (TMNews) - E' "ottimamente riuscito" l'intervento effettuato questa notte sulle mani e sul volto del tenente colonnello Alessandro Albamonte, capo di Stato Maggiore della Brigata Folgore, ieri investito in pieno dall'esplosione di un pacco bomba alla caserma Ruspoli di Livorno. I sanitari del Cto Careggi di Firenze sono riusciti a mettere in salvo gli occhi del paziente e anche a salvare la mano che pareva interamente spappolata dallo scoppio. Servirà il bollettino medico per capire quanto il militare dei carabinieri potrà recuperare dell'uso delle mani che hanno avuto comunque le dita amputate. L'intervento è durato 4 ore. La moglie e i colleghi del tenente colonnello, a quanto si apprende, gli sono accanto. Già ieri sera il professor Massimo Ceruso escludeva che il paziente fosse in pericolo di vita e si è detto ottimista sulle possibilità di recuperare appieno l'occhio rimasto leso. Sono giunte anche rassicurazioni, dal presidente della provincia di Livorno, Giorgio Kutufà, sulla salute della moglie di Albamonte, che è incinta del secondo figlio ("sta reagendo bene"). La moglie aveva udito lo scoppio della bomba, mentre era al telefono con un collega del marito. Il pacco bomba è stato rivendicato dalla sigla anarchica Fai.

xFI

© riproduzione riservata