Venerdì 01 Aprile 2011

Ruanda/ Migliaia Pigmei senza tetto a causa di campagna governo

Roma, 31 mar. (TMNews) - Potrebbe sembrare un pesce d'aprile ma, purtroppo, è una notizia vera. Il governo del Ruanda, denuncia Survival international, ha approvato un programma che prevede la distruzione di tutti i tetti di paglia del paese lasciando migliaia di Pigmei Batwa senza casa. Negli ultimi mesi le famiglie batwa che si son viste distruggere le loro case sono già state centinaia, e ora si ritrovano costrette a vivere all'aperto anche durante la stagione delle piogge. Le autorità hanno pianificato di distruggere tutti i tetti di paglia del paese entro il mese di maggio di quest'anno. Questo distruttivo schema prevede che le famiglie che ne hanno la possibilità si procurino case nuove a proprie spese. I più poveri - inclusi quasi tutti i Batwa -, avrebbero dovuto ricevere delle lamiere mentre per malati e anziani sarebbe previsto il trasferimento in case nuove. Tuttavia, molte capanne sono state distrutte senza l'assegnazione di abitazioni alternative. Tra i gruppi più colpiti ci sono i Batwa, il popolo più emarginato della società ruandese, sottoposto quotidianamente a discriminazioni e a forme molto radicate di razzismo. Nella provincia meridionale del Ruanda, si parla di 30.000 capanne di paglia distrutte nei soli ultimi tre mesi. Migliaia di famiglie sono rimaste senzatetto. Secondo il governatore della Provincia meridionale, le demolizioni sarebbero state necessarie perchè "la gente sembrava contenta di vivere nelle capanne e non mostrava nessuna intenzione di abbandonarle". Survival International ha protestato presso le autorità del paese. "Distruggere le case dei Batwa per lasciarli ad inzupparsi d'acqua sotto la pioggia suona come uno scherzo paradossale" ha commentato Stephen Corry, direttore generale di Survival. "Ma purtroppo non lo è. Quel che il governo sta facendo 'per il bene' di questo popolo è deplorevole e arrogante. Non si migliorano le condizioni di vita delle persone demolendo le loro case contro la loro volontà e lasciandole sole, all'addiaccio e senza più nulla." in rete www.survival.it

vgp

© riproduzione riservata