Domenica 01 Maggio 2011

Calcio/ Serie A: Milan ok, Samp-Brescia da delirio

Milano, 01 May (TMNews) - Il Milan batte il Bologna 1-0 e vede lo scudetto, distante ora soltanto un punticino, da ottenere nelle prossime tre partite. Decisiva la rete di Flamini, che al minuto 8 del primo tempo mette in fondo al sacco dopo una bella palla filtrante di Robinho. Rossoneri ancora a +8 sull'Inter, seconda, e la settimana prossima a Roma la squadra di Allegri potrebbe festeggiare con tre giornate d'anticipo il diciottesimo titolo italiano. Incredibile quanto accaduto a Genova tra Sampdoria e Brescia. Per tre volte in vantaggio gli ospiti, per tre volte raggiunti dai blucerchiati, che ottengono il pari con la forza della disperazione. Caracciolo segna due gol e fa impazzire i lombardi accorsi a Marassi, ma Mannini a tempo quasi scaduto fa 3-3 e lascia ai sostenitori sampdoriani la speranza di potersi ancora salvare, cosa che a oggi sarebbe fatta per via della sconfitta del Lecce a Verona col Chievo. Al Bantegodi decide una rete di Rigoni che regala la matematica salvezza alla squadra di Pioli e inguaia non poco quella di De Canio, ora terzultima ma a solo un punto dalla Samp. Passi decisivi in chiave salvezza quelli di Catania e Parma. I rossoazzurri battono in casa il Cagliari, come da pronostico, con reti di Silvestre e Bergessio, e si portano a +5 sulla zona retrocessione, come il Bologna, che ormai da un mese ha smesso di fare punti e non ha ancora la salvezza assicurata. Grande la vittoria del Parma in casa con il Palermo. 3-1 il risultato finale, con Dzemaili, Modesto e Candreva mattatori di giornata. Sono 41 ora i punti in classifica per gli emiliani, non ancora matematicamente salvi, ma quasi. In chiave Champions League invece crolla e abbandona quasi del tutto la speranza di qualificazione alla massima competizione europea l'Udinese, che perde 5-2 a Firenze contro una Fiorentina sopra le righe. Segnano Vargas, due volte D'Agostino e due Cerci, mentre per l'Udinese vanno in rete Pinzi e Asamoah. La formazione di Guidolin non sembra più in grado di macinare gioco come qualche tempo fa. Diventa così ghiotta l'occasione per la Roma, che vincendo questa sera contro il Bari agguanterebbe proprio i friulani al quinto posto, a -1 dalla Lazio, quarta, che però scende in campo domani con la Juventus.

Dsp

© riproduzione riservata