Mercoledì 04 Maggio 2011

Libia/ Frattini: Azione Nato ha ridotto 40-50% arsenale Gheddafi

Roma, 4 mag. (TMNews) - L'azione della Nato in Libia ha "impedito" decine di migliaia di morti "riducendo forse già del 40-50 percento l'arsenale militare del regime" di Gheddafi. Lo ha sostenuto il ministro degli Esteri Franco Frattini, alla Camera, prima del voto sulle mozioni in merito all'impegno militare italiano in Libia. I testimoni libici sentiti dal governo italiano, ha riferito Frattini, hanno parlato di "dieci, forse 20mila morti" fra le fila degli insorti "certamente una carneficina". Senza l'intervento della comunità internazionale, ha proseguito il ministro, "parleremmo oggi di Bengasi, Misurata, Zintan o Tobruk come di città rase al suolo dall'aviazione del regime che invece è stata fermata appena in tempo". "Non potevamo stare a guardare" ha osservato il titolare della Farnesina. "Nessuno al mondo credo pensi più che il regime di Gheddafi possa avere un futuro - ha detto ancora Frattini - ebbene, chi abbiamo incontrato e riconosciuto come interlocutori libici sarà invece certamente parte di un futuro libico che sin d'ora aiuteremo a costruire".

Spr

© riproduzione riservata