Giovedì 12 Maggio 2011

Rai/ Minzolini: Nuovo attacco strumentale, sono tranquillo

Roma, 12 mag. (TMNews) - Un nuovo attacco, una vicenda strumentale di fronte alla quale si dichiara tranquillo, annunciando però un'azione legale di rivalsa sulla Rai. Augusto Minzolini, direttore del Tg1, ha commentato così la notizia dell'indagine aperta dalla Procura di Roma per le spese con la carta di credito aziendale, e per la quale si ipotizza il reato di peculato. "Se la notizia è vera, è l'ennesimo attacco in quel delta del Mekong che è la Rai - ha detto Minzolini interpellato sull'inchiesta che lo vede indagato -: dopo l'inchiesta della Procura di Trani, le polemiche dell'Usigrai, le iniziative dell'Agcom è arrivato il turno della Procura di Roma. Quello che mi fa sorridere, e non mi arrabbio né stupisco sapendo come vanno le cose in Italia, che questa notizia sia finita sui media a due giorni dalle elezioni. Del resto la strumentalità politica è più che evidente: l'indagine penale infatti prende spunto dall'esposto di un partito politico, quello di Antonio Di Pietro. Comunque - ha aggiunto - sono più che tranquillo, si tratta di un 'atto dovuto' di una vicenda che ha contorni estremamente chiari", ma "proprio per trasparenza e per evitare polemiche di basso profilo ho già indietro alla Rai l'intera somma in questione, nel contempo ho avviato un'azione legale di rivalsa nei confronti dell'azienda e - venuto meno il benefit e l'impegno di esclusiva - ripreso la collaborazione con Panorama". (segue)

Mdr

© riproduzione riservata