Martedì 07 Giugno 2011

Batterio killer/ Altre due vittime in Germania Ue propone aiuti

Roma, 7 giu. (TMNews) - L'epidemia di E.coli ha fatto altre due vittime in Germania mentre si sta per aprire a Lussemburgo un summit straordinario dei ministri dell'agricoltura della Ue e dalla bozza della dichiarazione finale prende corpo l'ipotesi di aiuti per 150 milioni di euro all'agricoltura. Il batterio E.coli ha provocato due nuove vittime in Germania, portando a venticinque morti il bilancio totale, ventiquattro dei quali in questo Paese. Lo hanno annunciato le autorità sanitarie della Bassa Sassonia (nord). Le due nuove vittime sono due donne, una di 74 e l'altra di 88 anni, morte rispettivamente martedì 31 maggio e mercoledì 1 giugno mentre presentavano i sintomi di una sindrome emolitica e uremica (Shu), gravi disturbi renali provocati dal batterio E.coli. Oltre alle 24 vittime registrate in Germania, la Svezia aveva inoltre comunicato il decesso di una donna dopo essere stata contagiata durante un viaggio in Germania. La Commissione europea ha proposto di sbloccare un aiuto di circa 150 milioni di euro a favore dei produttori di frutta e verdura dell'Unione Europea, che devono fronteggiare un crollo delle vendite in seguito all'epidemia del batterio E.coli. Si proporrà un importo di 150 milioni di euro" di aiuti finanziari per coprire le perdite degli agricoltori, i cui prodotti sono di fatto boicottati dai consumatori, preoccupati che insalata, cetrioli e pomodori possano essere portatori del batterio potenzialmente mortale, ha dichiarato alla stampa il commissario all'Agricoltura, Dacian Ciolos. Ha tuttavia precisato che la cifra esatta dipenderà dalle stime delle perdite che saranno realizzate in ogni Paese. "Si prenderà il periodo da fine maggio, che contraddistingue l'inizio della crisi, a fine giugno" per calcolare l'importo dei risarcimenti, ha aggiunto. Ciolos Ha parlato a margine di una riunione straordinaria dei ministri dell'Agricoltura europei a Lussemburgo. Il ceppo particolarmente virulento e resistente del batterio E.coli, individuato nel nord della Germania, ha già ucciso 23 persone in Europa; altre migliaia sono state contagiate.

Vgp/

© riproduzione riservata