Venerdì 01 Luglio 2011

Scuola/Maturità in braille per campionessa nuoto cieca Camellini

Roma, 1 lug. (TMNews) - Ha concluso la maturità come fosse una gara di nuoto: impegnandosi al massimo, terminando per prima e con ogni probabilità raggiungendo risultati brillanti. È Cecilia Camellini, la ragazza modenese non vedente campionessa del nuoto paralimpico internazionale: ieri ha svolto l'ultima prova, l'orale, interrogata per circa un'ora dai commissari del liceo Classico Muratori di Modena; da oggi è tornata a vestire i panni dell'atleta rispondendo alla chiamata del raduno nazionale di nuoto per preparare gli Europei. La maturità della ragazza si è svolta alla pari dei suoi compagni. L'unica differenza è che durante la realizzazione delle tre prove scritte si è avvalsa, su richiesta dell'Unione ciechi regionale e dei suoi insegnanti, dell'uso del computer: il dispositivo elettronico, con annessa barra braille, lo stesso utilizzato durante il suo percorso di studi, ha permesso alla Camellini di realizzare prima il tema d'italiano, tradurre la versione di Seneca 'Lettera a Lucilio, lettera 74: Il vero bene è la virtù' e rispondere ad alcune decine di quesiti predisposti dalla commissione. Per conoscere il voto conclusivo dei suoi esami di Stato bisognerà attendere che tutti i compagni di classe (al ritmo di cinque al giorno) terminino i colloqui orali; ma non dovrebbero esserci sorprese, perché la ragazza è stata ammessa con la media dell'otto e le prove svolte sinora sono andate bene. La Camellini non lascerà gli studi: in estate ha intenzione di partecipare alle prove selettive per frequentare la Facoltà di Psicologia. L'obiettivo del 2012 sarà invece quello di partecipare alle sue seconde Paraolimpiadi: quelle di Londra.

Alg

© riproduzione riservata