Martedì 26 Luglio 2011

Pd/ Chiamparino: diamo segnali forti, serve battaglia anti-casta

Roma, 26 lug. (TMNews) - "La politica è debole. Quando è così diventa subalterna agli interessi del mondo economico e quelli dei magistrati". Per arginare questa deriva, servono "segnali forti, serve una vera battaglia anti-casta, senza retorica e senza proposte fumose". A dare la propria ricetta sulla questione morale è stato l'ex sindaco di Torino Sergio Chiamparino, intervistato dal quotidiano 'La Repubblica'. Per l'esponente Pd, una soluzione potrebbe essere "l'abolizione dell'autorizzazione a procedere all'arresto. La politica - ha spiegato - non è una funzione sovraordinata, deve stare a livello di altre funzioni". Sulla vicenda Penati, che nei giorni scorsi ha fatto esplodere la questione morale all'interno del Pd, Chiamparino ha applaudito al passo indietro di del politico lombardo: "farsi da parte è il minimo che si possa fare. Penso, per come lo conosco, che Filippo uscirà completamente pulito" dalla vicenda giudiziaria che lo ha coinvolto. Chianmparino ha però avuto modo di bacchettare il Pd su un'altra vicenda 'calda' del momento: "Nel caso Tedesco l'immagine del partito non è stata nè limpida nè trasparente".

xrm

© riproduzione riservata