Martedì 26 Luglio 2011

Gb/ Fidanzato Winehouse: negli ultimi giorni era piena vita

Roma, 26 lug. (TMNews) - "Negli ultimi giorni era piena di vita, allegra, faceva movimento e yoga ogni giorno. Questa terribile cosa che è successa è un incidente". Le parole del fidanzato, pare da poco ex, di Amy Winehouse, il discreto regista 35enne Reg Traviss, che ieri ha rotto il silenzio, cozzano contro l'immagine auto-distruttiva della cantante 27enne, trovata morta nella sua abitazione sabato alle 4 del mattino. Amy era indaffarata a scegliere gli abiti per andare al matrimonio di un amico domenica: "Aveva tirato fuori i vestiti per decidere. Ci teneva molto", ha ricordato al Sun Reg, che ieri aveva gli occhi gonfi come molti fan fuori dalla villa della diva soul-jazz a Camden Town, North London. Eppure - sottolinea il tabloid - sabato al regista di "Screwed" era caduto il mondo addosso dopo avere appreso della fine della sua compagna, commentando che "gli ultimi tre giorni erano stati un inferno". Pare che Amy - scrive il Mail - fosse "devastata" dopo essersi lasciata da Traviss, visto apparire ore dopo il ritrovamento del suo cadavere. "Non posso descrivere cosa sto attraversando e voglio ringraziare tutte le persone che hanno reso omaggio alla scomparsa di Amy, una persona bellissima e brillante, l'amore mio", ha detto Reg, figlio di un proprietario di un pub londinese, che frequentava la star di "Rehab" da circa due anni. Ieri l'uomo che sembrava avere "redento" la trasgressiva cantante, che da anni lottava contro la dipendenza da alcol e droghe, ha trascorso la maggior parte della giornata con i genitori e il fratello di Amy - Mitch, Janis e Alex - e il manager Raye Cosbert, insieme per l'ultimo saluto alla giovane star.

Cuc

© riproduzione riservata