Sabato 06 Agosto 2011

Crisi/ Tesoro Usa accusa agenzia S&P: Errori di calcolo

Washington, 6 ago. (TMNews) - Il Tesoro americano ha accusato l'agenzia di rating di aver commesso un errore da 2.000 miliardi di dollari nell'analisi che si è conclusa con il downgrade degli Stati Uniti. Questa notte, Standard & Poor's ha preso la decisione storica di tagliare il rating agli Stati Uniti: la prima economia del mondo ha perso la tripla A, che corrisponde al massimo giudizio di affidabilità, e diventa 'AA+', con outlook negativo. Questo significa che, per la prima volta nella storia, gli Usa hanno un grado di affidabilità inferiore a quello della Germania e di altri 15 Paesi. "Un giudizio macchiato da un errore di 2.000 miliardi di dollari parla da solo", ha detto alla stampa un portavoce del ministero. (fonte afp)

Fcs

© riproduzione riservata