Sabato 06 Agosto 2011

Siria/ Obama, Merkel e Sarkozy pronti a "misure supplementari"

Washington, 6 ago. (TMNews) - Stati Uniti, Germania e Francia hanno lanciato un nuovo monito al presidente siriano Assad e prevedono "misure supplementari" contro Damasco. Il presidente americano Barack Obama, che ha avuto due conversazioni telefoniche separate nella notte con il cancelliere tedesco Angela Merkel e con il presidente francese Nicolas Sarkozy a proposito della situazione in Siria, "condanna l'uso continuo e indiscriminato della violenza contro il popolo siriano", si legge in un comunicato della Casa Bianca. I tre leader hanno accolto con soddisfazione la dichiarazione del Consiglio di sicurezza dell'Onu, adottata mercoledì, con la quale si "condannano le violazioni generalizzate dei diritti dell'uomo e l'uso della forza contro i civili da parte delle autorità siriane". Obama, Sarkozy e Merkel "si sono messi d'accordo per fare pressioni sul regime del presidente Bashar al-Assad e sostenere il popolo siriano", prosegui il comunicato della Casa Bianca. Ieri il segretario di Stato Hillary Clinton aveva sottolineato che gli Stati Uniti "hanno bisogno del sostegno degli Europei" ma anche "dei paesi arabi". Ieri, primo venerdì di ramadan, decine di migliaia di siriani sono scesi in piazza per manifestare contro il regime: a Damasco e Homs la repressione della polizia è costata la vita ad almeno 16 persone.

Fcs

© riproduzione riservata