Martedì 09 Agosto 2011

Crisi/ l'economista Roubini: una nuova recessione è inevitabile

New York, 9 ago. (TMNews) - L'economista Nouriel Roubini critica il downgrade del debito americano, deciso da Standard & Poor's venerdì scorso e avverte: ora una nuova recessione per l'America è inevitabile. La decisione di S&P non dovrebbe tuttavia compromettere la tenuta dei bond americani. "Paradossalmente in un momento di turbolenza economica, sono ancora un investimento sicuro, perché a basso rischio". L'economista turco, soprannominato "Dr Doom" per aver previsto con due anni d'anticipio la crisi del 2008, ha inoltre suggerito la strada che i governi dovrebbero percorrere per limitare il crollo della propria economia, includendo gli Stati Uniti. "Il downgrade rafforza l'urgenza di una riduzione fiscale, ma bisogna impegnarsi a farla nel medio termine, non nell'immediato perché questo potrebbe bloccare la crescita ed acuire la crisi". La Banca centrale europea invece dovrebbe invertire la rotta della sua politica monetaria e tagliare i tassi di interessi fino alla zero.

A24

© riproduzione riservata