Martedì 30 Agosto 2011

Manovra/ Cgil: Con norme pensioni a rischio migliaia lavoratori

Roma, 30 ago. (TMNews) - "La norma pensionistica introdotta nel vertice di ieri di Villa San Martino, oltre che iniqua e discriminatoria, se non sarà cancellata, metterà a rischio il futuro di migliaia di lavoratori coinvolti in processi di mobilità sapendo di poter contare sulle pensioni di anzianità". E' quanto afferma la Cgil in una nota della segreteria nazionale. La norma sulle pensioni introdotta nella manovra, infatti, spiega la Cgil, "renderà inapplicabili gli accordi di riorganizzazione dei grandi gruppi industriali e di servizi, sottoscritti dallo stesso governo, come, ad esempio, per Alitalia, Telecom, Finmeccanica e Fiat". Inoltre, prosegue la nota, "metterà a rischio anche la tenuta dei fondi di accompagnamento aziendale utilizzati per la mobilità e l'incentivazione, come, ad esempio quelli per le banche, le ferrovie e le Poste". Questo, conclude la nota della Cgil, "rappresenta una ulteriore ragione per mobilitarsi e aderire allo sciopero generale proclamato per il prossimo 6 settembre contro una manovra iniqua, discriminatoria e con tratti di incostituzionalità".

Red-Pie

© riproduzione riservata