Sabato 10 Settembre 2011

Manovra/ Lega fa retromarcia anche su super tassa calciatori

Roma, 10 set. (TMNews) - Nuova marcia indietro della Lega in commissione Bilancio della Camera sulla manovra. Il Carroccio non ha ritirato i propri emendamenti, tra cui c'è una super tassa per i calciatori. Allo stesso tempo, però, non li ha segnalati per la discussione per evitare che vengano messi al voto e approvati con il sì delle opposizioni. Cosa che metterebbe in difficoltà il governo. La situazione ha sollevato l'ironia di Massimo Vannucci (Pd), il quale ha affermato di volerli sottoscrivere e votarli, ma è stato subito stoppato dal presidente della commissione oltreché leghista, Giancarlo Giorgetti, il quale ha detto che si mettono ai voti solo gli emendamenti "richiesti", ossia segnalati dai gruppi. "La Lega - ha schernito Vannucci - ha presentato degli emendamenti su cui c'è una grande convergenza", come quelli che abbassano da 300mila euro a 150mila euro la soglia oltre cui scatta il contributo di solidarietà da parte dei privati e quelli che innalzano il contributo del 3% al 6% per i calciatori con un rinaro di un ulteriore 5% per ogni giornata di sciopero dei giocatori, "faccio i complimenti alla Lega e vorrei sottoscriverli. Sono proposte che non sono state ritirate e quindi vorrei votarle". Ma l'inneffabile Giorgetti, senza scomporsi, ha concluso: "se vuole li può firmare e ripresentare per l'Aula". Già ieri sera, il Carroccio aveva fatto marcia indietro sul ripristino del taglio alle indennità parlamentari: dopo aver presentato una proposta che puntava al ripristino della misura, all'ultimo momento ha votato con la maggioranza contro il ripristino.

Cos

© riproduzione riservata