Lunedì 12 Settembre 2011

Siria/ Onu: Sono almeno 2600 le vittime della repressione

Ginevra, 12 set. (TMNews) - Il bilancio delle vittime della repressione contro gli oppositori in Siria è di 2.600 morti. Lo ha detto oggi l'alto commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani, Navi Pillay, all'apertura della Diciottesima sessione del Consiglio dei Diritti dell'Uomo delle Nazioni Unite. "Per quanto riguarda la Siria, secondo fonti attendibili sul posto, il numero delle persone uccise dall'inizio delle violenze, a metà marzo, è di almento 2600", ha detto Pillay, descrivendo la situazione dei diritti dell'uomo nel mondo all'apertura della sessione autunnale del Consiglio. (fonte Afp)

Plg

© riproduzione riservata