Lunedì 12 Settembre 2011

Scuola/ Studenti in aula, proteste precari davanti al ministero

Roma, 12 set. (TMNews) - Insieme alla campanella del nuovo anno scolastico è suonato anche il grido della protesta degli studenti e dei docenti precari contro la manovra e i tagli del ministro Gelmini. La giornata di protesta si è aperta con un flash mob davanti all'istituto Montessori di Roma dove decine di ragazzi si sono radunati con striscioni e scritte contro il Governo. Simbolicamente anche cifre e calcolatrici in mano per dire "presentiamo il conto al Governo". "Siamo stanchi di essere solo dei numeri, noi siamo il futuro", urlano gli studenti. A fine mattinata invece, questa volta davanti al ministero dell'Istruzione in viale Trastevere, si sono dati appuntamento i docenti precari di latino e greco che quest'anno, in seguito alla riduzione del personale e all'accorpamento delle materie letterarie, non potranno insegnare. "Così non viene garantita la qualità dell'insegnamento, come dice di volere il ministro Gelmini", affermano i cosiddetti '052' ovvero gli insegnanti delle materie di latino e greco. Nel pomeriggio sono attese altre proteste di studenti sempre davanti al ministero dell'Istruzione.

Ssa/Ral

© riproduzione riservata