Lunedì 12 Settembre 2011

Scoppio in sito nucleare in Francia, "per ora no fughe". Un morto

Roma, 12 set. (TMNews) - L'esplosione in un sito nucleare nel Sud della Francia è costato la vita a una persona e altre 3 sarebbero rimaste ferite, secondo la televisione France 3 - Languedoc-Roussillon. L'incidente si è prodotto in una fornace di un centro di smaltimento di scorie radioattive. Dalle autorità francesi, hanno precisato dalla protezione civile, al momento non sono state rilevate fughe di materiale tossico. I pompieri hanno stabilito un perimetro di protezione per il rischio di fughe radioattive attorno al sito nucleare, non lontano da Avignone. La fornace è esplosa all'interno del sito nucleare a Marcoule (Gard) nel centro di trattamento di scorie radioattive. Pompieri e forze dell'ordine sono sul posto, riferisce la prefettura, evocando il rischio di fuga radioattiva. L'incidente è avvenuto nel sito di Centraco della società Socodei, filiale dell'Edf, a Codolet, ha precisato alla France Presse un portavoce del Commissariato all'energia atomica (CEA). "al momento non vi sono fughe all'esterno", ha aggiunto. E' stato definito intanto un perimetro di sicurezza attorno al sito. In queste ore, il dipartimento della protezione civile è in contatto con l'Ispra (Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale ) e il Corpo nazionale dei vigili del fuoco che ha una sua rete di rilevamento sul territorio nazionale. A Torino, che dista circa 260 chilometri dal luogo dell'incidente, "la protezione civile è in contatto permanente con i Vigili del Fuoco, l'Agenzia regionale per la protezione ambientale e le strutture di protezione civile della regione per monitorare eventuali conseguenze dopo l'esplosione", ha dichiarato in una nota il sindaco Piero Fassino, commentando l'incidente accaduto nella centrale nucleare che sorge ad una trentina di chilometri da Avignone.

Fcs/Dmo/Bat

© riproduzione riservata