Mercoledì 12 Ottobre 2011

Iraq/ Almeno 15 morti in più attacchi a Baghdad

Baghdad, 12 ott. (TMNews) - Almeno 15 persone sono rimaste uccise ed altre 68 ferite in una serie di attacchi, fra cui due perpetrati da kamikaze a Baghdad. Lo hanno reso noto fonti governative irachene. Due esplosioni, causate da altrettante autobomba guidate da kamikaze, si sono verificate verso le 8,30 locali a qualche minuto di intervallo l'una dall'altra nei quartieri di Hurriya a nord e di Alawiya al centro della capitale. Secondo il ministero dell'Interno, il loro bilancio è di 11 morti e 48 feriti, mentre per il ministero della Difesa è di 15 morti e 42 feriti. Una altra autobomba è esplosa nel quartiere di Al Alam, a sud ovest di Baghdad, provocando tre morti e 11 feriti fra cui dei poliziotti, secondo le stesse fonti. Obiettivo dell'attacco era un convoglio iracheno che trasportava un generale dell'esercito. Una quarta autobomba, esplosa nel quartiere di Hurriya, ha ucciso un civile e ferito 12 persone, fra cui un brigadiere dell'esercito, nove guardie del corpo e due civili. Infine l'esplosione di una bomba piazzata sotto una automobile ha ferito un generale di polizia mentre un attacco sferrato da uomini muniti di armi con il silenziatore ad un check-point ha provocato altri due feriti. Si tratta della giornata più sanguinosa nella capitale dopo quella del 28 agosto in cui morirono 28 persone in un attacco ad una moschea. Le violenze sono fortemente diminuite in Iraq dal 2006/2007, ma gli attentati restano frequenti. Il numero degli iracheni uccisi nelle violenze è nettamente calato a settembre, attestandosi a 185, contro i 239 di agosto, secondo i dati dei ministeri della Sanità, dell'Interno e della Difesa pubblicati sabato. (con fonte Afp)

Ihr

© riproduzione riservata