Martedì 01 Novembre 2011

Crisi/ Turner (Fsa): Italia preoccupa più dei paesi più piccoli

Roma, 1 nov. (TMNews) - L'Italia costituisce una preoccupazione maggiore per le autorità finanziarie britanniche rispetto a Paesi più piccoli, anche per quanto riguarda l'impatto della crisi del debito sugli istituti di credito del Paese. Lo ha detto Adair Turner, presidente della Financial Services Authority, l'autorità di controllo sui mercati del Paese che, intervenendo in parlamento ha comunque voluto segnalare che l'esposizione delle banche del Regno Unito nei confronti dell'Italia è bassa. Il responsabile della Consob britannica, secondo quanto riporta l'agenzia Dow Jones, ha sottolineato che esiste il rischio che se l'Italia venisse risucchiata nella crisi del debito dell'eurozona, le banche del regno unito potrebbero comunque essere colpite attraverso i loro legami intrattenuti con istituti che detengono ampi ammontari di debito italiano.

BOL

© riproduzione riservata