Martedì 01 Novembre 2011

Usa-Russia/ 'Anna la rossa', Fbi pubblica video e foto indagine

Washington, 1 nov. (TMNews) - L'Fbi ha pubblicato sul suo sito Internet video, fotografie e documenti estratti dalla sua decennale indagine su Anna Chapman, la fascinosa spia russa, e altri nove agenti di Mosca espulsi nel luglio 2010 dagli Stati Uniti. Prima un video desecretato mostra la bella spia al tavolo di un caffè di New York il 26 giugno 2010 con un agente americano sotto copertura. Anna 'la rossa', jeans e t-shirt bianca e con addosso un paio di occhiali di sole, tira fuori dalla borsa un libro e quelle che sembrano essere cimici. Un secondo video mostra Anna Chapman in un grande magazzino il 20 gennaio 2010, mentre "un responsabile del governo russo (aspetta) all'esterno" della struttura, secondo l'Fbi. Gli altri sei video mostrano altri tre agenti russi espulsi con Anna la rossa. Si notano mentre scambiano o recuperano oggetti e documenti in strada a New York, nei boschi, in un caffè, oltre che in una scala newyorchese con un responsabile russo, tra maggio 2004 e marzo 2010. Questi otto video sono stati pubblicati con un centinaio di fotografie e dei documenti relativi a questa indagine di un decennio ribattezzato "Ghost Stories". Gli arresti ricordano che "lo spionaggio sul territorio americano non è scomparso con la guerra fredda", ha sottolineato l'Fbi sul suo sito internet, commentando la pubblicazione dei documenti. "Anche se i 'clandestini' dell'Svr (servizio russo di intelligence all'estero) non hanno mai messo mano su documenti classificati, le loro intenzioni erano serie, vaste e finanziate dall'Svr". Questo gruppo era stato arrestato e le dieci spie si erano dichiarate colpevoli di spionaggio nel giugno 2010. Erano stati espulsi due settimane dopo in uno scambio che a molti ha ricordato l'epoca della Guerra fredda. Al suo ritorno a Mosca, Anna Chapman ha optato per l'esposizione mediatica, contravvenendo alla tradizione dei servizi segreti. Ha in particolare posato in abiti succinti per una rivista maschile ed è apparsa in una trasmissione della televisione pubblica.

Fco

© riproduzione riservata