Giovedì 03 Novembre 2011

Sarah Scazzi/ Riprende oggi a Taranto l'udienza preliminare

Taranto, 3 nov. (TMNews) - Riprende questa mattina a Taranto l'udienza preliminare per il processo sul delitto di Sarah Scazzi, la quindicenne uccisa il 26 agosto del 2010 ad Avetrana (Taranto). Oggi in aula davanti al gup del tribunale di Taranto Pompeo Carriere sono previste le arringhe dei legali dei tre imputati (Emilia Velletri, Gianluca Mongelli e Francesco De Cristofaro) che hanno chiesto di essere giudicati con il rito abbreviato. L'accusa ha chiesto la condanna ad un anno di reclusione per Emilia Velletri, ex difensore di Sabrina Misseri, con interdizione dai pubblici uffici e dalla professione per lo stesso periodo. Sei mesi, con interdizione dalla professione, sono stati chiesti per Gianluca Mongelli; un anno, sempre con interdizione dalla professione, per Francesco De Cristofaro. E' attesa, intanto, tra oggi e il prossimo 11 novembre, la decisione del gup Carriere sulla richiesta di riesumazione del cadavere, formulata dall'avv. Raffaele Missere per conto dell'imputato Mimino Cosma, nipote di Michele Misseri. Nella prossima udienza preliminare, già calendarizzata per l'11 novembre, si conosceranno gli esiti della perizia effettuata da un esperto della Polizia Scientifica di Roma sull'auto di proprietà di Cosima Serrano e in particolare su una macchia trovata sul sedile posteriore. La sentenza del gup per tutti e 13 gli imputati dovrebbe arrivare entro le prossime settimane.

Xta/Rcc

© riproduzione riservata