Venerdì 11 Novembre 2011

Berlusconi/ Zangrillo: Febbre a 39 da stress, rischia grosso

Roma, 11 nov. (TMNews) - "Ho la febbre a 39, ma volevo incontrarvi...". Così ieri sera il premier Silvio Berlusconi ai senatori a Palazzo Grazioli. Sul Corriere della Sera, oggi il suo medico personale Alberto Zangrillo conferma: "Febbre alta, scatenata dallo stress. Gli attacchi vili degli ultimi giorni stanno mettendo a rischio la sua salute". E i tradimenti dei politici che "gli devono tutto" oggi minano la sua salute. Il rimedio sarebbe "il riposo assoluto" ma "Berlusconi trasgredisce le mie raccomandazioni mediche". Per questo Zangrillo ammette di essere in ansia. Venuto a Roma da Milano perchè "volevo stargli vicino", Zangrillo ha visitato il premier tre volte. "L'ho trovato provato, ma con un alto senso di responsabilità nei confronti del Paese. Negli ultimi due giorni il premier avrà dormito in tutto non più di tre ore". E "il rischio di conseguenze sulla salute c'è". Perché "Berlusconi è addolorato. Gli attacchi gli hanno fatto male, perché sono arrivati da politici che gli devono tutto e che non starebbero nulla se non lo avessero incontrato. Ciò non può anche danneggiarlo anche fisicamente".

Aqu

© riproduzione riservata