Lunedì 21 Novembre 2011

Egitto/ Al Cairo scontri a Piazza Tahrir, almeno 13 morti

Il Cairo, 20 nov. (TMNews) - Scorre ancora sangue a piazza Tahrir, al Cairo, dove almeno 13 persone sono morte negli scontri di ieri fra la polizia egiziana e i manifestanti, portando a 15 il numero delle vittime in due giorni di violenze in Egitto, a una settimana dalle prime elezioni legislative dalla caduta dell'ex presidente Hosni Mubarak. Secondo fonti mediche sarebbero centinaia i feriti. Migliaia di egiziani occupano una delle piazze simbolo della primavera araba, dopo aver respinto la polizia, gli scontri con le forze di polizia sono continuati nelle strade adiacenti. Questa mattina, l'imam della moschea Omar Makram sulla piazza Tahrir, lo sceicco Mazhar Shahine, ha detto alla televisione pubblica di essere arrivato a un accordo con le autorità militari e che la situazione ora è tornata tranquilla. Shahine ha spiegato di aver incontrato una delegazaione dell'esercito e delle forze dell'ordine per raggiungere un accordo che preveda un cessate il fuoco. Un video diffuso su YouTube mostra alcuni poliziotti mentre trasportano e scaricano il corpo di una vittima in un cassonetto. Altre manifestazioni sono in corso ad Alessandria - dove ieri almeno un manifestante è stato ucciso negli scontri con la polizia - Suez, Ismailia, Qena e Assiut. Il premier Essam Sharaf ha convocato una riunione di emergenza dell'esecutivo per gestire la crisi, a sette giorni dal primo turno delle legislative; i manifestanti accusano l'esercito di volersi mantenere indefinitamente al potere. (Fonte Afp)

Bla

© riproduzione riservata