Lunedì 21 Novembre 2011

Crisi/ La chiusura raffineria Tamoil Cremona diventa un film

Roma, 21 nov. (TMNews) - La chiusura della raffineria Tamoil di Cremona arriva al Festival internazionale del cinema di Milano "FilmMakerFest" con la proiezione de "La fabbrica di benzina", primo documentario del regista Stefano Conca Bonizzoni, 29 anni, e del giornalista Daniele Ferro, 27 anni, che sarà proiettato venerdì alle 18.45 al cinema Gnomo (Via Lanzone, 30). "La fabbrica di benzina" racconta in 52 minuti la lotta dei circa 500 lavoratori della raffineria tra dipendenti e indotto iniziata nel novembre 2010, quando la Tamoil Italia (società controllata dal governo libico del colonnello Gheddafi tramite la multinazionale Oilinvest) comunica ai sindacati con una nota di undici righe la decisione di fermare l'attività dello stabilimento cremonese, attivo dal 1953. Mentre gli operai non capiscono perché debba chiudere la raffineria di una società con una quota di mercato in Italia di quasi l'8%, con oltre 2mila impianti di distribuzione e un fatturato di 4,5 miliardi di euro nel 2009, sotto l'impianto, che si trova a meno di due chilometri dal centro della città e a pochi metri da diverse società canottieri lungo le rive del Po, il terreno è inquinato da idrocarburi fino a 60 metri di profondità.

Cuc

© riproduzione riservata