Giovedì 01 Dicembre 2011

Governo/ Sangalli:Per esecutivo missione ardua ma non impossibile

Roma, 1 dic. (TMNews) - Il governo è chiamato a una "missione ardua ma non impossibile". Il presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, nel corso del suo intervento nella tappa romana degli Stati generali di Confocommercio, rivolge il proprio augurio all'esecutivo guidato dal premier e ministro dell'Economia Mario Monti e al ministro dello Sviluppo economico e delle Infrastrutture, Corrado Passera, seduto in platea. "Non vi difetta - ha detto Sangalli - la lucida intelligenza delle emergenze né la passione del cambiamento". "Sapete - ha aggiunto - di poter fare conto su un'Italia tenace e che non demorde. Su un'Italia che ogni giorno, e a volte quasi nonostante tutto, produce ricchezza e occupazione. È l'Italia del lavoro e delle imprese. Ridiamole fiducia". Quanto poi agli interventi di cui il governo Monti dovrà occuparsi, Sangalli sottolinea che "è oggi più che mai giusto chiedere di più a chi più ha: per il risanamento della finanza pubblica e per l'avvio del riequilibrio del carico fiscale". In particolare il presidente di Confcommercio chiede un contrasto forte all'evasione fiscale perché "oltre 270 miliardi di base imponibile evasa sono - ha sottolineato - radicalmente incompatibili con il rigore, con l'equità, con la crescita". Parlando della soglia limite per la tracciabilità dei pagamenti, Sangalli ha sottolineato che va "individuata però una soglia limite per la circolazione del contante che risulti effettivamente efficace e utile ai fini antievasivi".

Rbr/Sar

© riproduzione riservata