Sabato 03 Dicembre 2011

Natale/ Coldiretti: per regalo prodotti tipici battono high tech

Roma, 3 dic. (TMNews) - Meno I-phone e più salumi. Quest'anno il cesto di prodotti dell'enogastronomia tradizionale batte di gran lunga l'high tech, raccogliendo il 52% delle preferenze degli italiani a fronte del 9% raggranellato dall'ultima novità della tecnologia informatica del futuro. E' quanto emerge da un sondaggio on line sul sito www.coldiretti.it sul regalo che gli adulti italiani vorrebbero trovare sotto l'albero, divulgata in occasione dell'inizio dello shopping di Natale. Tra i prodotti segnalati nelle preferenze al secondo posto si trova l'abbigliamento con il 13% , libri, dvd o cd con il 12% mentre il 14% fa scelte diverse. La crisi - spiega la Coldiretti - spinge verso regali utili e premia dunque l'enogastronomia anche per l'affermarsi di uno stile di vita attento a ridurre gli sprechi, che si esprime con la preparazione fai da te di ricette personali per serate speciali o con omaggi per gli amici che ricordano i sapori e i profumi della tradizione del territorio. Gli italiani acquisteranno per Natale prodotti alimentari tipici per un valore di più di 2 miliardi di euro. Immancabile è l'acquisto di spumante, che in oltre 9 casi su 10 è italiano, e dei dolci tipici del Natale con la tendenza verso quelli piu' artigianali, ma anche formaggi, salumi e legumi. Particolarmente gettonati i tradizionali mercatini di Natale dove si stima che - sostiene la Coldiretti - quasi dieci milioni di italiani acquisteranno i regali per se stessi e gli altri. Quasi tre italiani su quattro (73%) per lo shopping del Natale 2011 intendono acquistare prodotti Made in Italy, mostrando un livello di patriottismo molto piu' elevato della media dei cittadini europei che solo nel 60% dei casi hanno lo stesso obiettivo di sostegno al proprio Paese, secondo una analisi della Coldiretti sulla base dell'indagine "Xmas Survey 2011" di Deloitte, che stima per lo shopping di Natale una spesa di 625 euro a famiglia, in leggero calo del 2,3% rispetto allo scorso anno.

Red/Apa

© riproduzione riservata