Mercoledì 07 Dicembre 2011

Manovra/ Pd: Monti stia tranquillo, non sarà assalto a diligenza

Roma, 7 dic. (TMNews) - Il Pd chiede modifiche alla manovra, ma lo farà in commissione confrontandosi con il Governo e con gli altri partiti e non ci sarà un "assalto alla diligenza". Lo ha spiegato il capogruppo Pd alla Camera, Dario Franceschini, al termine di una lunga assemblea dei deputati democratici (circa 4 ore) durante la quale sono state tante le voci preoccupate: "I deputati - ha detto Franceschini - sono il 'terminale', avvertono la responsabilità della scelta e anche le preoccupazioni dell'opinione pubblica. Noi spieghiamo che la manovra è dura, complicata, ma indispensabile per uscire dalla disastrosa situazione in cui è il Paese".

Verranno chieste modifiche a favore dei ceti più deboli ma "garantiamo che non ci sarà nessun assalto alla diligenza, non ci sarà un'azione emendativa disordinata, come si è visto altre volte: proporremo alcune correzioni mirate a migliorare la manovra nel senso dell'equità".

(segue)


Adm

© riproduzione riservata