Mercoledì 13 Maggio 2009

Cinema; Apre con film in 3-D la 62esima edizione Festival Cannes

Parigi, 13 mag. (Apcom) - Riparte la corsa per la Palma d'oro, e la star del primo giorno è il cinema in 3-D. Si apre oggi la 62esima edizione del Festival di Cannes, che dà spazio per la prima volta nella sua storia a un film d'animazione, "Là haut" (che tradotto significa "Lassù", ndr), dello studio americano Pixar-Disney, presentato fuori competizione. Là Haut parla di un vecchio uomo che sogna di fare un viaggio in mongolfiera in Sudamerica. Ma il giorno in cui questo sogno si avvera, si accorge di avere un passeggero ingombrante in sua compagnia. Gli eroi del fim non sono umani e quindi le prima "Montée des marches", la famosa scalinata rossa della Croisette, vedrà sfilare Charles Aznavour, voce del personaggio principale, e la giuria, presieduta quest'anno dall'attrice francese Isabelle Huppert, e di cui fanno parte anche l'italiana Asia Argento, l'americana Robin Wright Penn, l'indiana Sharmila Tagore o la taiwanese Shu Qi, ma anche i registi James Gray (Usa) o Nuri Bilge Ceylan (Turchia). Numerose le stelle che faranno affannare fotografi e cameramen: da Brad Pitt a Monica Bellucci, da Penelope Cruz a Sophie Marceau, ma anche William Dafoe, Gerard Depardieu o il calciatore Eric Cantona. Il gioco si farà serio domani con la presentazione di due primi film in competizione: "Fish tank" del britannico Andrea Arnold, che ha ricevuto il Prix du jury nel 2006 con "Red Road", e "Spring Fever Chine" (titolo in francese "Nuit d'ivresse printanière"), il racconto di una passione omosessuale di Lou Ye, cineasta censurato in Cina. Per dodici giorni, 20 film si contenderanno la "Palma d'oro", andata l'anno scorso a "Entre les murs" (La classe) del francse Laurent Cantet. Attesi sulla Croisette grandi maestri del cinema come Quentin Tarantino, Ken Loach, Lars Von Trier e Jane Campion, che almeno una volta si sono aggiudicati il premio più ambito. Ci saranno anche Pedro Almodovar (con il suo "Los abrazos rotos"), l'86enne Alain Resnais e il regista dell'unico film italiano in concorso ufficiale Marco Bellocchio con il suo "Vincere". (fonte Afp)

Cuc

© riproduzione riservata