Domenica 17 Maggio 2009

Liguria, arrestati compagno e madre bambino morto a Imperia

Genova, 17 mag. (Apcom) - La Procura della Repubblica di Imperia ha deciso: arresti in carcere per Elisabeth Petersone, 21 anni, lettone e per il suo convivente Paolo Arrigo, 24 anni, per la morte del piccolo Gabriel, figlio della Petersone. Il sostituto procuratore Filippo Maffeo ha ritenuto infatti che indizi e prove raccolte fin qui, nonchè gli esiti dell'autopsia sul corpo della vittima fossero sufficienti per il provvedimento. Gabriel, un bambino di soli 17 mesi, era stato portato di urgenza all'Ospedale civico di Imperia verso le 17 di giovedì scorso. Era in fin di vita ed è spirato pochi minuti dopo i disperati tentativi dei medici di salvarlo. La madre aveva chiamato il 118 poco più di 20 minuti prima. L'ipotesi di reato è omicidio preterintenzionale aggravato. Sono stati gli stessi medici a far intervenire la Polizia: sul corpo di Gabriel infatti erano chiaramente visibili lividi ed ecchimosi, soprattutto sull'addome, che come ha scritto il medico nel referto dell'autpsia, "non sono risultati da effetti patologici". Il bimbo inoltre presentava gravi lesioni interne a reni e fegato. Le ipotesi sono quindi che le lesioni fossero il risultato di percosse oppure di una caduta, ma la prima trova più seguito tra gli inquirenti. La Polizia sta eseguendo l'ordine di restrizione in carcere per Arrigo, mentre per la madre di Gabriel, Elisabeth, attualmente ricoverata in ospedale, l'esecuzione del provvedimento potrebbe essere posposta.

Ega

© riproduzione riservata