Mercoledì 20 Maggio 2009

Nuova influenza; Oms, bilancio sale: 10.243 contagi, 80 morti

Ginevra, 20 mag. (Apcom) - L'influenza suina ha contagiato ufficialmente 10.243 persone in 40 Paesi e ha provocato 80 morti. Lo ha reso noto l'Organizzazione mondiale della Sanità. "La maggior parte dei nouvi casi è stata registrata negli Stati Uniti e in Giappone", ha detto Fadela Shaib, portavoce dell'Oms. E proprio il Giappone, che ha toccato quota 210 casi diagnosticati, 51 nelle ultime 24 ore, potrebbe essere il prossimo focolaio autonomo di contagio al di fuori del continente americano. Il virus A (H1N1) ha contagiato 346 nuovi pazienti negli Stati Uniti, dove il totale è di 5.469, di cui sei mortali. Gli esperti dell'Oms tengono sotto controllo in modo particolare la situazione in Giappone dove la comparsa di un focolaio autonomo di trasmissione costringerebbe l'Organizzazione a dichiarare la pandemia elevando l'allerta a livello 6, il massimo. Diversi Paesi, tra cui il Giappone, hanno chiesto al direttore dell'Oms, Margaet Chan di riflettere attentamente prima di dichiarare la pandemia. Chan ha promesso di tenere in considerazione il suggerimento anche se la minaccia di una pandemia è "imminente". Oggi, l`Istituto Superiore di Sanità ha confermato il decimo caso di "febbre suina" in Italia. Si tratta di una giovane donna di 21 anni, residente in Friuli, rientrata in Italia il 15 maggio scorso da un viaggio negli Stati Uniti. Due giorni dopo, la ragazza accusando sintomi influenzali con febbre, si è recata in ospedale dove è stata visitata e trattata. Attualmente si trova in isolamento presso la propria abitazione.

Bla

© riproduzione riservata