Mercoledì 27 Maggio 2009

Immigrati; Schifani: Devono essere una risorsa, non una minaccia

Milano, 27 mag. (Apcom) - Per contribuire a creare una "società migliore", dice il presidente del Senato, Renato Schifani, "l'immigrazione è e deve essere una risorsa, non una minaccia alla sicurezza dei cittadini". Parlando alla presentazione del libro di Antonio Sciortino, 'La famiglia cristiana - una risorsa ignorata', Schifani ha sottolineato che "gli immigrati contribuiscono con il loro lavoro a colmare gli spazi che gli italiani hanno definitivamente abbandonato", per esempio i lavori in agricoltura, le funzioni di colf e badanti, e costituiscono "una grande risorsa umana ed occupazionale ormai riconosciuta da tutti". Schifani ribadisce però che "la piena integrazione si attua solamente con ingressi regolari e regolamentati; il rispetto della legalità, delle nostre leggi e delle nostre tradizioni appare - ha proseguito Schifani - una condizione necessaria per una corretta e reale integrazione sociale con chi proviene da lontano per lavorare onestamente". "La rigorosa osservanza delle nostre leggi - osserva la seconda carica dello Stato - contribuisce a prevenire quegli episodi di assunzioni illegali denunciati dall'autore e consente ai lavoratori assunti di poter vedere riconosciuti i propri diritti alla stregua di quelli dei lavoratori italiani". Schifani dice no, quindi, "ad una immigrazione clandestina che alimenta i traffici della criminalità. Chi entra nel nostro Paese deve essere accolto perchè lavora onestamente. Non deve esserci spazio per chi vuole delinquere".

Mda/Sar

© riproduzione riservata