Giovedì 28 Maggio 2009

Camorra; Carabinieri scovano un deposito di armi dei Casalesi

Roma, 28 mag. (Apcom) - Blitz questa mattina dei Carabinieri della compagnia di Casal di Principe, che durante una perquisizione nell'abitazione del 26enne Antonio Salzillo hanno trovato, oltre a tre passamontagna, ben nascoste dietro un armadio alle spalle della culletta del figlio diverse armi custodite per conto del clan dei Casalesi. In particolare i militari hanno trovato una pistola 'Cougar 8000 F', calibro 9x21, completa di 11 proiettili con colpo in canna pronta allo sparo; un fucile mitragliatore Kalashnikov con serbatoio 'a banana'; un fucile a pompa Winchester modello Defender calibro 12; un fucile Remington modello 7004 calibro 270. Le armi lunghe, anch'esse in ottime condizioni d'uso e manutenzione, erano ingrassate per la conservazione. Antonio Salzillo, arrestato in flagranza del reato per detenzione di armi da fuoco clandestine ed di armi da guerra, è il figlio di Mario Salzillo, arrestato nel 2006 per aver appoggiato la latitanza di Antonio Diana, elemento di spicco della fazione del clan dei Casalesi facente capo alla famiglia Schiavone.

Sav

© riproduzione riservata