Domenica 31 Maggio 2009

Usa; Obama in 5 mesi ha rivoluzionato settore auto (Wp)

Roma, 31 mag. (Apcom) - Nello spazio di cinque mesi ha fatto più di quanto non siano riusciti a fare politici, consulenti e operatori del settore in tre decadi: una rivoluzione nel mercato dell'auto. Il Washington Post celebra oggi l'efficienza di Barack Obama e della sua amministrazione, dopo le ultime vicende che hanno interessato i due giganti Usa dell'automobile, General Motors e Chrysler. Dopo aver cambiato i vertici della General Motors, il dipartimento del Tesoro Usa ha avanzato ai creditori la proposte che la nuova GM venga controllata per il 72,5% proprio dallo Stato, lasciando il 17,5% al sindacato 'United Auto Worker' e il 10% agli stessi creditori. Questi ultimi avranno poi la possibilità di portare la loro quota al 15%. Quanto a Chrysler, Washington resta in attesa del verdetto del giudice Arthur Gonzalez, che segue la procedura fallimentare della casa automobilistica Usa, e che ha rimandato a domani la decisione sull'eventuale alleanza tra la stessa Chrysler LLC e Fiat. Intanto, proprio con la benedizione di Obama, il fornitore austro-canadese Magna rileverà da General Motors il controllo di Opel, come stabilito come stabilito la scorsa notte nel corso di un nuovo vertice-fiume a Berlino. La cancelliera tedesca angela Merkel ha fatto sapere di aver avuto ieri sera un colloquio telefonico con il presidente Barack Obama: "Siamo stati d'accordo sul fatto che occorreva fare tutto il possibile per trovare una soluzione soddisfacente a una questione così complessa", ha detto. "Il lavoro portato avanti da Obama per il rilancio del settore automobilistico "rappresenta una trasformazione storica", ha commentato da parte sua David McCurdy, presidente dell'Alliance of Automobile Manufacturers.

Coa

© riproduzione riservata